Prima di scattare…

550523_3790538237367_2132894021_n

8 Things I learned assisting National Geographic photographer Reza
di Cat Layne

  1. Slow Down. You move too fast.
  2. Consider all the potential light sources in your shooting location.
  3. Don’t leave your tripode at home.
  4. You can do amazing things with simple light modifiers.
  5. Speak softly and and carry a big lens.
  6. Use white balance, picture styles and the white balance shift settings in your camera creatively.
  7. Don’t be afraid to get in close.
  8. You don’t have to fill every second of silence with talk.

Tratto da http://paintedfoot.com

Ho scritto di Reza, anche qui.

Annunci

Umanità Silenziosa – Reza Deghati

Reza-Deghati

Fenêtre de l’âme.

Questo il nome dell’esposizione che dal 20 giugno al 30 settembre ha arricchito la facciata dell’edificio abbandonato della scuola militare della Legione Straniera di Bonifacio.
E che ha arricchito  lo sguardo di una splendida turista che passeggiava in un dì di agosto da quelle parti (ndr la splendida turista sarei io, eh).

Le sessanta finestre di questo grande palazzo sono state coperte da altrettanti ritratti, da sguardi di un’intensità straordinaria, sguardi di persone ‘catturati’ da ogni parte del mondo.

L’autore di queste splendide fotografie è Reza Deghati

Filantropo, idealista, umanista. Autore di molte tra la copertine di National Geographic.

Reza is not just a photographer, recita la sua biografia.

Reza-photo-01

Nato in Iran nel 1952, da più di trent’anni gira il mondo per documentare le storie delle persone che incontra, storie di popolazioni, in guerra e in pace, storie di un’umanità silenziosa. Dalle sue fotografie, si riesce a percepire una sorta di empatia, una connessione tra il soggetto e il fotografo. Guardando i suoi ritratti, ho immaginato le sue mani che toccavano quei visi. Ho immaginato un dialogo tra loro, vicinanza, compassione.

Cosa c’è di così speciale nelle sue fotografie?

Impegno. Concretezza, tatto, vissuto.
Un contatto che non si trasforma mai in giudizio.

Reza-photo-04scSono rimasta assorta di fronte a queste fotografie. L’umanità è meravigliosa.

Questo slideshow richiede JavaScript.